Tu sei qui

OZONO

 

OZONO: cos’è e come funziona

INFORMATIVA 

Validazioni scientifiche (clicca qui) Ministero della Salute

 

MACCHINE DA AMBIENTI DI PICCOLE DIMENSIONI :

-       O3SMP50         300m3 (circa 100m2 con h =3 mt)

 

-        O3SMP100       750m3 (circa 250m2 con h =3 mt)

 

-        O3SMP200      1500m3 (circa 500m2 con h =3 mt)

 

 

Gli ozonizzatori serie O3SMP utilizzano plate ceramici autoventilati.

Adatti per IGIENIZZAZIONE DEGLI AMBIENTI DOMESTICI E/O PROFESSIONALI

 

 

MACCHINE DA AMBIENTI DI MEDIO/GRANDI  DIMENSIONI :

(portatili)

 

-        O3SMT100C     750m3 (circa 250m2 con h =3 mt)

 

-        O3SMT200C     1500m3 (circa 500m2 con h =3 mt)

 

 

Gli ozonizzatori della serie O3SMTC utilizzano tubi ceramici alimentabili ad aria con compressore integrato.

 

-        O3SMT100COX             10000m3 (circa 1000m2 con h =10 mt)

 

-        O3SMT200COX            20000m3 (circa 2000m2 con h =10 mt)

 

 

Gli ozonizzatori della serie O3SMTCOX utilizzano tubi ceramici alimentabili ad aria con compressore e generatore di ossigeno integrato.

 

·       Possibilità di abbinare l’apparecchiatura ai compressori presenti nell’ambiente da trattare.

·       Possibilità di installare elettrovalvole per servire ambienti secondari

·       Possibilità di abbinare più apparecchiature per gestire ambienti di metrature fino a 4000 m3

·       SU TUTTE LE APPARECCHIATURE : l’interconnessione con un Cloud Service,  abbinato ad uno specifico sensore applicato nell’ambiente da sanificare, consente di effettuare i trattamenti secondo specifici e rigidi protocolli, rilasciando, al termine di ogni attività un ATTESTATO DI AVVENUTA IGIENIZZAZIONE O SANIFICAZIONE DA PARTE DI ENTE DI CERTIFICAZIONE.

 

SENSORE OGRD DA ABBINARE AL SISTEMA PER CERTIFICARE IL PROCESSO

 

 

 

·       Grazie all’interconnessione con gli ozonizzatori i sensori permettono di controllare il raggiungimento delle concentrazioni necessarie per l’igienizzazione o la sanificazione, fornendo le specifiche registr4azioni per l’emissione dell’attestato da parte dell’Ente Certificatore